Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica
mercoledì 22 novembre 2017

FAQ Trascrizioni di opere musicali e depositi in SIAE: come si fanno?

Quali sono i registri esistenti per tutelare un’opera musicale?
L’unico registro esistente tuttora in Italia al quale è riconosciuto valore di tutela per le opere musicali, è il Registro generale delle opere: esso è tenuto dalla SIAE e riguarda le opere depositate dagli associati SIAE.
Altri due registri sono tenuti dalla SIAE (cd. Registri speciali) ma riguardano le opere cinematografiche ed il software.
Il servizio di Deposito Opere Inedite, sempre curato dalla SIAE, non costituisce un vero registro ma comporta che l’opera, dopo una breve istruttoria, venga sigillata ed archiviata per cinque anni, attribuendole in tal modo una data certa.

Sono obbligato ad iscrivere la mia opera in un registro o a depositarla presso qualcuno?
Il vantaggio della registrazione sta nella semplicità di provare l’esistenza di quell’opera, in un dato tempo, nel corso di un eventuale processo.
Se non sei associato alla SIAE non sei obbligato, ma te lo consigliamo!
Se sei un autore o un compositore di opere musicali associato alla SIAE, invece, sei tenuto a depositare tutte le tue opere "destinate alla pubblicazione" presso la Sezione cui sei iscritto.
In tal modo la SIAE provvede alla negoziazione, alla raccolta ed alla ripartizione dei compensi relativi a tutte le tue opere.


[Indietro]

Sound Check