Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica
mercoledì 22 novembre 2017
7 maggio 2012
Neffa: "Grazie a Note Legali sono riuscito a ricevere i compensi a me dovuti da IMAIE in Liquidazione, mai percepiti sinora!"
Cantautore

Giovanni Pellino nasce a Scafati (Sa) il 7 luglio 1967.
Cresce a Bologna, dove inizia a cantare e suonare la batteria nell’ambiente underground bolognese. “A 15 anni non sentivo di avere la personalità del cantante e così decisi di specializzarmi alla batteria...” dichiara, e nel 1989 entra, come batterista, nella band hardcore torinese Negazione. Questa esperienza gli da la possibilità di registrare il disco “100% “ in Olanda, a Rotterdam, e di intraprendere un’intensa attività live con numerose tournèe in Italia ed Europa, e un tour americano.

Dopo due anni Giovanni lascia i Negazione con la convinzione di voler essere un musicista a tempo pieno e nel 1992 entra nell’Isola Posse All Stars, gruppo rap bolognese. “Ai tempi il gruppo includeva anche Alessio Manna al basso, ma poco dopo Alessio lasciò la band per entrare a far parte dei Casinò Royale e, dal momento che ero rimasto solo con la mia batteria e avevo incominciato a scrivere qualche rima, scoprii di poter provare a rappare...” .
Da quel momento Giovanni diventa “ufficialmente” Neffa (nome che gli era stato scherzosamente affibbiato dai Negazione che, storpiando il nome Jeff con cui si faceva chiamare allora, citavano in realtà il calciatore paraguayano Gustavo Neffa che ai tempi militava nella Cremonese). Inizia così la “fase rap” della sua carriera. Nel 1992 esce il singolo di Isola Posse “Passaparola”, in cui Giovanni figura, oltre che come rapper, anche come coproduttore artistico. Segue un periodo di concerti della durata un anno, ma nel 1993 l’Isola Posse si scoglie e Giovanni avvia un sodalizio produttivo con Deda Mc, al secolo Andrea Visani.

Nel 1994 al duo si aggiunge DJ Gruff e viene realizzato l’album, ormai di culto nella scena hip pop italiana, “SxM” dei Sangue Misto. Nonostante i nostri giorni questo cd vanti un vastissimo numero di seguaci, ai tempi non ottenne grande riscontro, tanto che il trio non pensò di dare un seguito a SxM con un secondo album. Non si interrompe comunque il sodalizio artistico con Deda, e di lì a poco nasce la canzone “Aspettando Il Sole”, che lo porterà a firmare un contratto discografico con la Polygram (oggi Universal).
Nel 1996 esce l’album “Neffa & I Messaggeri Della Dopa”, in cui figurano molti fra i maggiori esponenti della scena hip hop underground italiana di quegli anni. Grazie al successo di questo cd arriva il disco d’oro e la definitiva affermazione per Giovanni.

Seguono nel 1997 la colonna sonora per il film “Torino Boys” dei Manetti Bros. e nel 98 la pubblicazione di “107 Elementi”, ancora una volta in coproduzione con Deda e con la partecipazione del cantante triestino Al Castellana.
Nel 1999 esce “Chicopisco”. Anche in questo caso si tratta di un cd che diventerà un piccolo “cult” della discografia rap di quegli anni.
Siamo nell’anno 2000 e per Giovanni arriva qualcosa di nuovo e inatteso. “Mentre preparavo le strumentali per un nuovo disco di rap, cominciarono a venire fuori delle canzoni .... dopo un po’ di tempo capii che, pur non essendo commercialmente parlando la scelta più sensata da fare, non avrei potuto far altro che seguire la musica. Soprattutto capii che era arrivato il momento di smettere di girarci intorno e mettermi a scrivere canzoni e cantare, anche se ero certo che molti fra quelli che mi seguivano avrebbero disapprovato o frainteso la mia scelta ....”.

Nonostante le preoccupazioni di Giovanni, nel 2001 la canzone “La Mia Signorina”, che fa da traino all’album “Arrivi E Partenze”, riscuote un grande successo. Il disco successivo è “I Molteplici Mondi di Giovanni, il cantante Neffa” (2003-disco d’oro) che include, tra le altre, la hit “Prima di andare via”, che si aggiudica il Premio Airplay Radiofonico del Festivalbar 2003 come pezzo più programmato di quell’estate dalle radio italiane.
Nel 2004 l’album viene ripubblicato includendo il pezzo presentato a Sanremo, “Le ore piccole”.

Nel 2006 esce “Alla Fine Della Notte” che, anche grazie al successo di pubblico e critica della canzone “Il mondo nuovo” raggiunge il traguardo del disco di platino. Altri estratti dall’album sono “Cambierà” e “La Notte”.
Nel 2007 arriva per Giovanni l’opportunità di comporre e incidere la colonna sonora per il film di Ferzan Ozpetek “Saturno Contro”. Viene alla luce il brano “Passione”, premiato con il Nastro d’Argento al Festival cinematografico di Taormina per la migliore canzone di quell’anno. Giovanni si aggiudica anche il Globo d’Oro, premio assegnato dalla stampa cinematografica estera, e il Ciak d’Oro 2007. Oltre al successo decretato dalla stampa specialistica cinematografica, arriva anche l’apprezzamento del pubblico, e un altro disco d’oro.

L’attività discografica di Giovanni è affiancata dal suo lavoro autorale, che lo porta a scrivere anche per altri colleghi e, nel 2007, scrive la canzone “Fiori” che Adriano Celentano pubblica nel suo album “Dormi amore.. La situazione non è buona”. Nel 2008 incide con i Sud Sound System il brano “Chiedersi come mai”, contenuto nell’album del gruppo salentino “Dammene ancora”.
Nel 2009 esce “Sognando Contromano” che l’artista, a suo modo, definisce l’album della sua maturità “Odio ammetterlo, ma questa volta, e per la prima volta, sono abbastanza contento di quello che ho fatto........ Mi sa proprio che sto invecchiando!

Nel 2010 assieme a J-Ax forma il “2 di Picche” realizzando il cd “C'eravamo tanto odiati”.

Nel 2012 con i “Five Senses” inizia una tournée in diversi club della penisola eseguendo brani del repertorio degli standard jazz, classici brasiliani e alcuni suoi brani rivisitati in chiave Jazz.


Dice Neffa di Note Legali:

Grazie a Note Legali sono riuscito a ricevere i compensi a me dovuti da IMAIE in Liquidazione, mai percepiti sinora, e mi sono velocemente iscritto al nuovo IMAIE, ricevendo dallo staff dell’Associazione competenza e cortesia.

Clicca qui per visitare il sito dell'artista

Clicca qui per il nostro servizio di trascrizioni di opere musicali online e depositi SIAE
Clicca qui per associarti a Note Legali

Torna all'indice
Megaphono